Associazione ITACA | Il posto sicuro all'interno di sé: raccoglimento e ritrovamento interiore o isolamento dall'altro ? | Notizie ed eventi | International Transactional Analysts for Childhood and Adolescence

Il posto sicuro all'interno di sé: raccoglimento e ritrovamento interiore o isolamento dall'altro ?

Home / Eventi

03/07/2021

Milano (MI) Lombardia

dott.ssa Silvia Allari

E’ mia opinione che ogni persona strutturi uno spazio all’interno di sé, uno spazio per ritrovarsi, incontrarsi, riflettere, sentirsi, o uno spazio per rifugiarsi dalle pressioni delle relazioni esterne, dove creare un mondo a proprio piacimento in cui tutto può essere, dove la fantasia risponde al desiderio e compensa la realtà.

Si tratta di uno spazio privato, intimo, spesso segreto, non condiviso, un luogo sicuro dove si è padroni del proprio regno, ci si raccoglie, si medita o si fugge per proteggersi.La scoperta e l’incontro con lo spazio intrapsichico sarà il tema del seminario: l’origine, in età evolutiva, della formazione del proprio tempio, il suo significato oggi e allora, la sua funzione e la sua risorsa.

La giornata sarà dedicata ad un lavoro di psicoterapia: partendo dal tema verrà proposto un percorso di indagine, di approfondimento nella conoscenza e nell’accompagnamento di sé.

La scelta dell’argomento nasce anche da uno studio che porto avanti da tempo sul funzionamento e il significato del ritiro dalla relazione che, tecnicamente, viene definito processo schizoide.L’interesse verso quest’area ha dato vita ad un articolo che ho proposto di scrivere a due colleghi spagnoli. Nell’articolo viene presentata una tranche di terapia condotta da un nostro importante maestro, Richard Erskine, svoltasi in un workshop a Barcellona (prima del periodo Covid).

Nel lavoro riportiamo il colloquio così come è avvenuto, affiancato (nelle varie battute) da specifiche riferite a due piani: un piano con i commenti del paziente/collega post lavoro di terapia, il significato che hanno avuto per lui i vari passaggi di conoscenza di sé; un secondo piano con l’interpretazione delle scelte terapeutiche del conduttore.

Nell’ultima parte inseriamo le riflessioni che ha maturato il collega/paziente dopo due settimane dal setting, il significato in termini di consapevolezza, di relazione a sé e propensione alla relazione verso l’altro.Il lavoro è stato entusiasmante e complesso insieme, l’intento è di portare un contributo alla nostra comunità professionale.

L’articolo sarà pubblicato sul mio sito  Link agli inizi di luglio e verrà proposto per la pubblicazione sulla Rivista Internazionale di Psicoterapia Integrativa.

  • Il posto sicuro all'interno di sé: raccoglimento e ritrovamento interiore o isolamento dall'altro ?

Vedi anche...